news

Junior Street Art

I ragazzi alla scoperta del proprio territorio, della propria memoria, attraverso   JUNIOR  STREET  ART  (anno scolastico 2015 – 2016). E’ questo il titolo  del documentario di Luigi Perelli collegato ad un progetto promosso da Monteverde Attiva, un’organizzazione no profit di cittadini. Scopo dell’Associazione, migliorare il quartiere di Monteverde  (vecchio e nuovo) un’estesa area  del XII Municipio di Roma, di circa 150.000 abitanti. Al progetto hanno partecipato 600 alunni di 22 classi appartenenti a 5 istituti scolastici. Obiettivo del progetto: far riflettere i bambini e i ragazzi che spesso graffitare un muro è offendere la propria città, un segno di spregio verso la sua storia e la sua estetica; imparare le tecniche pittoriche; mettere insieme e a confronto varie culture per l’integrazione e l’accettazione del diverso da sé, apprezzandone la ricchezza e la qualità.

Interessanti anche le fasi di lavoro, la storia e il senso della Street Art nelle elaborazioni dei ragazzi, e poi i tavoli-laboratorio, la realizzazione dei murales, la grande festa  – a fine maggio – “ Scambiamoci idee, riflessioni, esperienze”.  Il film si avvale anche della documentazione video raccolta durante l’anno scolastico, arricchito da materiali di repertorio sul territorio, messi a disposizione dall’AAMOD, e dal Comitato di Quartiere Monteverde Quattro Venti. Un quartiere ricco di storia e di “storie”. La Repubblica Romana, la presenza di Pasolini e il mondo da lui descritto, le tragedie che avevano coinvolto in passato le scuole, la voglia di avere un territorio più amico. E la Street Art anche per affrontare i temi della pace e della guerra, dei muri e dei ponti, la rabbia che percorre il mondo di oggi, e la possibilità di un dialogo, che non resti un dialogo tra sordi. Un film pieno di colori, allegro, a tratti anche ironico, per riflettere su un rapporto costruttivo con il proprio territorio, con il contributo delle musiche di Pino Donaggio, della voce di Aurora Palandrani e l’esperienza fonica di Milena Fiore.             

Il film si può utilizzare per soli fini educativi e culturali.

 

Guarda il fim

Share