news

Il cinema saggistico di Ansano Giannarelli

E’ in libreria il volume Il cinema saggistico di Ansano Giannarelli di Antonio Medici, pubblicato dalla casa editrice Lindau con il sostegno della Fondazione Aamod.

Si tratta di uno studio che evidenzia l’originale apporto alla pratica del film-saggio di Giannarelli, prima come tendenza, fin dal suo esordio con il corto 16 Ottobre 1943 (1960), poi come impostazione consapevole dei suoi film più importanti, Sierra Maestra (1969) e Non ho tempo (1972), notevoli esempi di cinema saggistico, che si collegano alle coeve esperienze cinematografiche internazionali più innovative. Con questa chiave di lettura, il libro intende proporre una riconsiderazione critica di un regista e intellettuale piuttosto anomalo nel cinema italiano, per sottrarlo alla frettolosa rubricazione di cineasta legato alla stagione del Sessantotto, e restituirgli tutta l’attualità della sua tensione a sovvertire i linguaggi consolidati, sperimentando inedite forme di cinema. 

Share