biblioteca

Cesare Zavattini

 

La biblioteca dell’Archivio audiovisivo dal 2015 è entrata nel Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), nel Polo degli Istituti Culturali Romani (IEI), coordinato dall’Iccu – Istituto Centrale per il Catalogo Unico del Mibact. Grazie a tale opportunità, che le permette di avere una maggiore visibilità facilitata dall’accesso on line al catalogo, è stato possibile avviare un progetto di risistemazione generale della Biblioteca, che custodisce circa 6000 testi, in incremento.

E’ stato necessario, dal 2015, avviare una nuova catalogazione dell’intero patrimonio secondo gli standard ministeriali (Isbd evolutiva e Reicat), utilizzando, per la classificazione e collocazione dei volumi, il sistema Dewey. Si tratta di una laboriosa attività di riordino che sta consentendo di “riscoprire” documenti preziosi, che datano dalla prima metà del Novecento a oggi, afferenti le discipline di storia del cinema, dell’industria cinematografica, di storia contemporanea, storia sociale, del lavoro, dell’economia, dell’archivistica audiovisiva, …

Si segnala la costituzione di una sezione dedicata alla donazione all’Archivio di parte della biblioteca di Ansano Giannarelli (alcune centinaia di volumi) e di un’altra relativa alla collezione dei testi di e su Cesare Zavattini, grazie anche alla donazione del figlio, Arturo Zavattini (al momento oltre un centinaio).

Il lavoro di catalogazione e riorganizzazione della biblioteca è possibile anche grazie ai contributi della Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali e alle competenze e alla passione della Dott.ssa Federica Lucci.

La valorizzazione del patrimonio librario della Fondazione si concretizza anche in eventi specifici quali presentazioni di volumi e di film su temi analoghi, con particolare attenzione all’opera di Cesare Zavattini, Presidente dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico per diversi anni.

Per consultare il patrimonio della biblioteca clicca qui .

Per appuntamenti ed informazioni scrivere a biblioteca[at]aamod.it e pc a info[at]aamod.it.