Lo Statuto

 

Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico

Fondazione DPR 13/2/1985

Statuto

Art.1 – Costituzione

E’ costituito con sede in Roma L’ARCHIVIO AUDIOVISIVO DEL MOVIMENTO OPERAIO E DEMOCRATICO

Art. 2 – Scopi

La Fondazione, che non ha fini di lucro, opera nel campo degli audiovisivi e della multimedialità per favorire la conoscenza storica, la costruzione, la comunicazione e la trasmissione della memoria collettiva del lavoro, del movimento operaio e della vita sociale. In particolare essa si propone: – la ricerca, la raccolta, la conservazione e l’organizzazione di materiali audiovisivi e multimediali storici, di repertorio, di attualità, documentari, di ricostruzione narrativa (cinematografici, videomagnetici, e comunque su qualsiasi tipo di supporto, fotografici, sonori, grafici, etc.) – la diffusione, la distribuzione, la conoscenza e l’uso collettivo di tali materiali; – lo studio, l’analisi e l’elaborazione di tali materiali; – la promozione e il riconoscimento del materiale audiovisivo e multimediale quali beni culturali. Per il raggiungimento dei propri scopi, la Fondazione può, nel rispetto della propria autonomia: – realizzare, acquistare, scambiare e distribuire i materiali oggetto della sua attività; – utilizzare i propri materiali – sia nella loro integrità originale, sia nella loro selezione – per l’approntamento di prodotti audiovisivi e multimediali da diffondere nei circuiti italiani e stranieri; – promuovere in particolare l’uso dei documenti audiovisivi e multimediali anche al di fuori dei circuiti dedicati in tutte le occasioni di dibattito, confronto e produzione di conoscenza; – effettuare tali operazioni di utilizzazione sia in proprio che affidandole a strutture produttive e distributive pubbliche e private, anche attraverso forme di collaborazione, di coproduzione, ecc.; – curare pubblicazioni, anche periodiche; – promuovere o partecipare a iniziative, convegni, seminari, manifestazioni pubbliche; – dar vita a iniziative organiche (anche coordinate con altri enti pubblici o privati) di formazione, ricerca e di sperimentazione; – organizzare corsi di formazione culturale e professionale nel settore audiovisivo; – costituire laboratori di sperimentazione e di specializzazione; – sviluppare contatti e rapporti con enti, istituti, associazioni culturali e organismi associativi di base italiani e stranieri e in particolare con istituzioni scolastiche e universitarie; – aderire ad associazioni audiovisive e multimediali, nazionali e internazionali, pubbliche o private; 2 – promuovere forme di coordinamento e collegamento, anche di tipo consortile e associativo, con archivi, strutture audiovisive e multimediali, etc. e/o aderire a quelli già esistenti; – istituire sedi, filiali, succursali e rappresentanze anche in altre località, in Italia e all’estero; – costituire persone giuridiche e strutture operative con istituzioni pubbliche e private finalizzate al raggiungimento degli scopi statutari; – svolgere inoltre ogni attività, compiere ogni altro atto, che siano connessi o comunque servano al raggiungimento degli scopi. La Fondazione potrà compiere con l’oggetto sociale tutte le operazioni finanziarie, bancarie, mobiliari e immobiliari. In considerazione del ruolo svolto da Cesare Zavattini nella costituzione della Fondazione e poi come suo primo presidente per molti anni, tra gli scopi primari della Fondazione rientra la valorizzazione della figura complessiva e di tutta l’opera di Cesare Zavattini, così importante nella cultura italiana e internazionale, con particolare riferimento alle attività filmiche e a una comunicazione audiovisiva democratica.

Continua a leggere